blocco dello scrittore

Blocco dello scrittore: 12 idee per tornare a scrivere


Da quante ore stai guardando la pagina bianca sul tuo schermo?

Sei rimasto a corto di idee e il calendario editoriale è fermo a martedì? Niente paura, ecco 12 idee per vincere il blocco dello scrittore!

1. Rileggi il tuo blog

Leggi i post e rifletti sugli argomenti trattati. Manca qualcosa? Ci sono aggiornamenti? Il tema è da approfondire? Inizia a buttare giù le idee e il blocco dello scrittore inizierà a essere solo un brutto ricordo.

2. Guardati intorno

Ogni volta che ci vedeva brancolare nel buio, il prof di progettazione mandava me e i miei compagni in corridoio ad “aprire gli occhi”: guardavamo fuori dalla finestra, osservavamo i lavori appesi alle pareti, guardavamo come erano vestiti gli altri… A volte per trovare la giusta ispirazione è necessario uscire dalla propria bolla.

3. Scrivi delle recensioni

Racconta cosa hai testato, cosa ti è piaciuto e perché. Sono ormai poche le persone che acquistano un determinato prodotto senza prima cercare online delle recensioni. Funzionerà? Sarà adatto a loro? Raccontaglielo tu.

4. Segui i trend

Scopri di cosa sta parlando la tua nicchia e condividi le tue opinioni al riguardo. Puoi scoprire i trend del momento grazie a Twitter oppure leggendo gli articoli del giorno su Feedly. Ma ricorda: “write what you know best and link to the rest.”

5. Pensa al perché

Riesci a ricordarti l’emozione del primo giorno di blogging? Perché hai iniziato a scrivere? Qual era il tuo scopo? Rivivere quei momenti ti aiuterà a trovare nuovi stimoli. Dopodiché metti tutto per iscritto, in modo da rileggerlo appena tornano i dubbi.

6. Prima scrivi, poi correggi

A volte, mentre scrivo un post, mi capita di bloccarmi nella rilettura della prima fase. Più la leggo e più non mi piace.  E mi blocco. Sbagliatissimo! La fase di scrittura, detta anche free writing, deve avvenire di getto senza preoccuparsi della sintassi o dell’ortografia. Prima butta giù le idee, poi revisiona i testi.

7. Fai esercizio: scrivi tutti i giorni

Il blocco dello scrittore è così subdolo che, puoi stare tranquillo, arriverà proprio il giorno in cui avrai programmato una pubblicazione. Non farti trovare impreparato: fai esercizio ogni giorno. Puoi metterti avanti con la stesura dei post, ma anche collaborare con altri blog. Oppure esiste Daily Page, che ogni giorno propone un tema da trattare.

8. Pubblica delle guide

Uno dei post più letti di questo blog è quello in cui spiego come aumentare i follower su Pinterest. È un argomento molto ricercato; io ho trovato la mia risposta e ho deciso di condividerla con gli altri in modo chiaro e semplice. Che siano tutorial per acconciare i capelli o per trarre il meglio da Twitter, sicuramente anche tu avrai qualcosa da insegnare.

9. Prepara delle analisi comparative

Meglio Hootsuite o Buffer? WordPress o Blogspot? Trello o ScribblePost? Samsung o iPhone? Nel dubbio provali entrambi (se possibile) e condividi con gli altri i pro e i contro che hai trovato.

10. Condividi le tue risorse

I migliori siti di foto gratuite ad alta risoluzione, i siti di settore più interessanti, le app che utilizzi quotidianamente per il tuo lavoro…. sono tante le “armi segrete” che puoi mettere a disposizione degli altri.

11. Programma una serie di post

Gli argomenti che più ti stanno a cuore non devono necessariamente concludersi in una pubblicazione. Potresti invece decidere di approfondire l’argomento e di dividerlo in più puntate, da pubblicare una volta a settimana o in momenti diversi. L’importante è rimanere costanti ed essere puntuali: i tuoi lettori se lo meritano.

12. Risolvi i problemi degli altri

Ovvero: “ho avuto anche io lo stesso problema e ho risolto così”. Cosa hai cercato in internet poco dopo aver deciso di avviare la tua attività? Quali erano i tuoi principali problemi? Oggi da qualche parte c’è sicuramente qualcuno alle prese con le stesse necessità. Tu, che ci sei già passato, puoi raccontare quali soluzioni hanno funzionato.

Soffri del blocco dello scrittore? Come risolvi?

Image source: Florian Klauer | Aaron Burden


Aggiungi un commento